Funghi sott’olio e sott’aceto

Una preziosa ricetta per avere sempre in dispensa dei gustosi funghi da portare in tavola come antipasto, o da confezionare con allegri nastrini e/o rete di juta e donarli ad amici e parenti..

Ingredienti:
Funghi [le varietà consigliate per sott’olio e sott’aceti sono: Gallinaccio (detto anche Finferlo, Galletto o Gialletto), Boleto giallo, Boleto appendicolato, Boleto dei pini, Porcino nero, Porcino, Piopparello, Foliota grinzosa (solo funghi giovani), Occhio di bue (detto anche Cortinario), Orecchietta (detto anche Gelone), Chiodino (detto anche Famigliola buona o Agarico color miele)]
Olio extra vergine d’oliva di buona qualità
Aceto bianco di vino di buona qualità
Sale
Barattoli di vetro con tappo sterili

Preparazione:
Pulite bene ogni fungo.
Scottate i funghi per dieci minuti in acqua bollente alla quale è stato aggiunto sale ed aceto bianco di vino.
Sgocciolate i funghi e disponeteli su una tavola di legno all’ombra per farli asciugare.
Mettete i funghi dentro i vasi e copriteli con l’olio (diventeranno funghi sott’olio) oppure con l’aceto (diventeranno funghi sott’aceto).
Chiudete ermeticamente i vasi e sterilizzateli: immergeteli in acqua fredda in una pentola abbastanza grande, portate ad ebollizione e lasciate bollire a fuoco basso per 20 minuti. Lasciateli raffreddare nell’acqua, quindi toglieteli e scolateli delicatamente.
Riponete i vasi in un luogo fresco e asciutto (ma non in frigo!!).

Consiglio:
Se avete molti funghi da “sistemare” fate più vasetti piccoli o medio-piccoli; evitate di fare vasi grandi (una volta aperti vanno consumati nell’arco di pochi giorni).

Questa ricetta è stata letta 70 volte!

Proudly powered by WordPress