Tutte le ricette presenti nella Categoria: Piatti Trentino Alto Adige

Jota (minestra di fagioli, crauti e patate – Trentino)

La jota è un tipico piatto della cucina triestina. Si tratta di una minestra a base di crauti, fagioli e patate arricchita con costine di maiale affumicato. Vi sono molte varianti alla sua preparazione per esempio quella goriziana, più “scura” per maggior quantità di fagioli e con l’aggiunta di orzo.

Ingredienti (dosi per 4 persone):
500 g di crauti acidi (preferibilmente sfusi)
200g di fagioli
4 patate
2 foglie di alloro
cumino
4 spicchi di aglio
sale
pepe
olio
farina

Preparazione:
La sera prima mettere i fagioli a bagno in acqua fredda.
In una pentola far scaldare l’olio e far rosolare 2 spicchi di aglio schiacciati fino a portarli a doratura. Quindi eliminare l’aglio. Aggiungere i crauti e coprirli a raso con acqua. Aggiungere un pizzico di cumino, sale e pepe. Far consumare a fuoco lento per circa 1/2 ora.
In un’altra pentola cucinare i fagioli, lavati e scolati, con il brodo vegetale e 2 foglie di alloro, a fuoco lento per 1 ora e 15 minuti.
Tagliare le patate a pezzetti, aggiungerle al brodo e fagioli, e proseguire la cottura per 15 minuti.
Togliere dal fuoco e passare fagioli e patate fino ad ottenere una purea omogenea.
Aggiungere la purea così ottenuta ai crauti preparati in precedenza.
A parte, in un piccolo pentolino, soffriggere i rimanenti spicchi di aglio schiacciati in 1 – 2 cucchiai di olio. Eliminarli una volta dorati.
Stemperare nell’olio la farina mescolando attentamente per evitare la formazione di grumi.
A tostatura avvenuta aggiungere la farina alla minestra.
Aggiungere di sale e pepe e servire calda accompagnata da crostini di pane.

Continue reading

Polenta e Tosela (Trentino)

Formaggio derivato da latte vaccino appena munto. Non richiede stagionatura. Tipo di cagliata fresca e cremosa, si ottiene dal latte scaldato a 35 gradi al quale viene aggiunto il caglio. L’area di produzione comprende la Valle di Primiero, la Bassa Val Sugana, la Val di Tesino, la zona del Massiccio del Lagorai, fino al Pinè, l’Altopiano di Asiago e parte del Bellunese.

Ingredienti:
600 gr di Tosèla, 100 gr di burro, polenta gialla, sale.

Preparazione:
E’ essenziale, per una perfetta riuscita di questo singolarissimo piatto, che il formaggio sia veramente di giornata, o comunque che non abbia superato le 24 ore.

Tagliare la Tosèla a fette rettangolari alte un centimetro, né più né meno (“un dito” si cita nelle ricette culinarie), per evitare che il formaggio si spappoli, oppure che non assorba a perfezione, anche all’interno, il necessario calore per una cottura uniforme. Dopo averle salate, friggere rosolare le fette a fuoco lento nel burro fuso, per circa 10-15 minuti, in un tegame con fondo di spessore grosso, con sopra un coperchio, rivoltandole di tanto in tanto.
Quando le fette hanno assunto un colore bruno dorato, si servono in tavola con la polenta calda o abbrustolita.

Accostamenti ideali sono quelli con i finferli o con la salsiccia alla piastra.

Continue reading

Proudly powered by WordPress