Tutte le ricette presenti nella Categoria: Piatti Valle d’Aosta

Fonduta al tartufo bianco

Per gli amanti del tartufo, un contorno che può diventare anche un secondo piatto. Gustoso e.. da provare assolutamente!

Ingredienti x 4 ps:
450 g fontina valdostana
4 dl latte intero
4 tuorli
1/2 cucchiaio farina tipo 00
20 g burro
1 tartufo bianco di Alba (circa 40 gr)
1 filone pane tipo baguette

Preparazione:
Affettate sottilmente la fontina, trasferitela in una terrina, coprite con il latte e lasciate riposare per almeno 2 ore.
Nel frattempo pulite con delicatezza il tartufo bianco eliminando con uno spazzolino i residui di terra e, tramite l’apposito utensile, riducetelo a lamelle sottilissime.

Tagliate la baguette a fettine, che tosterete nel forno preriscaldato a 180 °C.
Sciogliete il burro in una casseruola, stemperatevi la farina e aggiungete poco alla volta la fontina con il latte, mescolando bene affinché non si formino grumi.
Lasciate cuocere a fiamma moderata, mescolando in continuazione con una frusta finché il formaggio inizierà a filare. Aumentate l’intensità della fiamma e incorporate uno alla volta i tuorli, sempre continuando a mescolare.

Non appena la fonduta smetterà di filare al contatto con la frusta e assumerà una consistenza liscia e cremosa, togliete la casseruola dal fuoco e suddividete il contenuto nelle ciotoline individuali.

Cospargete ogni porzione con qualche lamella di tartufo e accompagnate con i crostini di pane.

Continue reading

Filetti di trota alla fontina (Valle d’Aosta)

Ricette Val d’Aosta, secondi piatti tipici

Ingredienti:

4 filetti di trota fresca
4 fettine di prosciutto cotto
gr. 200 di fontina
Blanc de Morgex et de La Salle
Sale e pepe
Maggiorana

Preparazione:

Spruzzare i filetti di trota, puliti e spellati, di sale, pepe e maggiorana: stendere sopra i filetti una fettina di prosciutto cotto e piegarli a metà per la lunghezza. Chiudere i filetti con uno stecchino e mettere a cuocere in una teglia, con una noce di burro. Affogarli nel vino bianco e ricoprirli con una fetta di fontina da gr. 50. Coprire la teglia e lasciare cuocere per pochi minuti. Servire con un contorno le patate bollite.

Continue reading

Carbonade (Valle d’Aosta)

Ricette valdostane, secondi piatti tipici di aosta


Ingredienti (4 persone):

800 gr di carne di bue
50 gr di burro
1 cipolla
farina bianca
vino rosso forte
sale
pepe

Preparazione:

Tagliate a pezzi la carne, passatela nella farina e poi fatela rosolare nel burro. Quindi levatela e posatela su un piatto. Nello stesso burro rosolate molto bene la cipolla tagliata a pezzetti. Rimettete nella padella la carne e fatela cuocere a lungo, bagnandola ogni tanto con vino rosso. Salate e pepate.

Continue reading

Fonduta alla Valdostana (Valle D’Aosta)

ricette Val d’Aosta, secondi piatti tipici valdostani

Ingredienti per 4 persone:

400 gr. di Fontina
4 rossi d’uovo
un bicchiere di latte
un cucchiaio di farina bianca (facoltativo).

Preparazione:

Tagliate a dadini la Fontina (che dev’essere a temperatura ambiente) e mettetela in una casseruola con la farina; mescolate bene con un cucchiaio di legno e aggiungete il latte freddo. Dopo aver mescolato accuratamente il tutto, lasciate riposare per un po’ (meglio se per alcune ore). Fate cuocere il preparato a fuoco moderato, mescolando sempre con il cucchiaio di legno e facendo attenzione che la Fontina non bolla. Quando la Fontina sarà sciolta, togliete la pentola dal fuoco, aggiungete i tuorli d’uovo e amalgamate con l’aiuto di un frustino. Rimettete la casseruola sul fuoco (senza superare i 60-70°) e, quando la fonduta sarà diventata vellutata, servitela in piatti fondi molto caldi. Accompagnate con fettine di pane tostate o crostini fritti nel burro.
Potete utilizzare la fonduta anche per riempire i vol-au-vent, per condire la polenta, il riso bollito, gli gnocchi o per insaporire le verdure. Vi consigliamo di provarla con gli asparagi, con gli spinaci o con i cavolfiori.

Versione 2:
per ottenere dell’ottima fonduta, è importante lasciare riposare la fontina, completamente coperta di latte, per almeno sei ore; poi si farà sciogliere circa un etto di burro nel recipiente che si utilizzerà per la cottura e, quando il burro sarà sciolto, si aggiungerà la fontina con circa metà del latte.

Continue reading

Proudly powered by WordPress