Tutte le ricette presenti nella Categoria: Piatti Emilia Romagna

Torta tenerina (Emilia Romagna)

La torta tenerina è una specialità della città di Ferrara (Emilia Romagna); di semplice realizzazione, l’ingrediente principale è il cioccolato fondente e una volta sfornata è sormontata da una croccante crosticina; la sua particolarità è di rimanere bassa e avere un cuore tenerissimo e umido. Assolutamente da provare!!

Cottura: 25-30 min
Preparazione: 20 min

Ricetta Torta tenerina di Ferrara

Ricetta Torta tenerina di Ferrara (Emilia Romagna)

Ingredienti x 8 ps:
Burro 100 gr
Cioccolato fondente di ottima qualità 200 gr
Farina 60 gr
Latte 3 cucchiai
Sale 1 pizzico
Uova di gallina di media grandezza 3
Zucchero 150 gr

per spolverizzare:
Zucchero a velo vanigliato

Preparazione:
Spezzettate il cioccolato fondente e mettetelo a sciogliere a bagnomaria fino a che divenga cremoso e liscio.
Tagliate il burro freddo a cubetti e aggiungetelo lentamente (2-3 cubetti alla volta) al cioccolato fuso ancora sul fuoco, avendo cura di farlo assorbire bene prima di aggiungerne altro. Quando avrete disciolto tutto il burro, togliete il pentolino dal fuoco e lasciate intiepidire il composto.
Nel frattempo rompete le uova e ponete i tuorli a montare con metà dello zucchero: sbattete per bene con le fruste di uno sbattitore o con un robot da cucina fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Sempre sbattendo, unite il composto di cioccolato e burro a quello di tuorli e zucchero, unitamente al latte tiepido e alla farina: versate la crema ottenuta in una ciotola capiente.
A parte, montate gli albumi con il pizzico di sale, aggiungete il restante zucchero e sbattete fino a che non si formi una crema bianca compatta; poi, con un mestolo di legno o una spatola, incorporate delicatamente gli albumi montati a neve con lo zucchero al composto di cioccolato, mescolando dal basso verso l’alto.
Imburrate e infarinate una tortiera (del diametro di 24 cm ca) e versateci dentro l’impasto della torta: infornate in forno già caldo a 180° per 25-30 minuti.
Spegnete il forno, e lasciate raffreddare la torta tenendo lo sportello del forno socchiuso.
Una volta fredda, estraete la torta dallo stampo (con molta delicatezza e stando attenti a non romperla) ponetela su di un piatto da portata e cospargetela di zucchero a velo vanigliato.

Note:
potete sostituire la farina con del cacao amaro, aggiungendo anche altri due cucchiai di zucchero (per contrastare l’amaro del cacao).
Potete anche spolverare la torta tenerina con del cacao amaro in polvere al posto dello zucchero vanigliato.

Continue reading

Tortellini (Emilia Romagna)

Un tipico piatto bolognese nella vostra cucina!

Ingredienti:

700 gr di farina
7 uova

Per il Ripieno:
200 gr di pangrattato
5 uova
300 gr di parmigiano grattuggiato
400 gr di prosciutto crudo
400 gr di lombo di maiale
q.b. di olio extravergine di oliva
q.b. di noce moscata
q.b. di sale
q.b. di pepe

Preparazione:

Passare nel tritatutto il prosciutto e il lombo di maiale (senza farli diventare una crema).

Scaldare l’olio e rosolare il composto tritato.

Insaporire con sale, pepe e noce moscata.

Cuocere per qualche minuto poi togliere dal fuoco e scolare.

Unire il parmigiano, il pan grattato e 5 uova ed amalgamare bene.

Preparare la pasta all’uovo con la farina e le altre uova.

Tirare una sfoglia sottile e ricavare dei quadrati di 3 cm di lato.

Mettere al centro di ogni quadrato un cucchiaio del composto per il ripieno.

Ripiegare i quadrati attorno all’indice e far combaciare le estremintà chiudendo bene il tortellino.

Continue reading

Pagnotta di Sarsina (Emilia-Romagna)

Ecco la ricetta di un prodotto tipico dell’ Emilia – Romagna del periodo pasquale..

SPECIALE PASQUA
SPECIALE ANTIPASTI STUZZICHINI TIPICI

Ingredienti:
2 kg di farina
1 kg di pasta di pane lievitata
700 g di zucchero
150 g di strutto
10 uova
3 limoni (solo la scorza grattugiata)
1 cucchiaio di lievito di birra
uva secca
2 bustine di vanillina
sale q.b.

Preparazione:
Disporre la farina a cratere sulla spianatoia, aggiungere uno a uno tutti gli ingredienti e lavorare energicamente con entrambe le mani, fino a ottenere un impasto liscio, cui darete la forma di una cupola e che lascerete a lievitare per 2 – 3 ore coperto da un panno.
Trasferitelo quindi in uno stampo, passatelo con un pennello intinto nell’uovo sbattuto e incidetene la superficie con una croce.
Infornatelo a 200° per circa un’ora o comunque finché la crosticina non vi risulterà croccante e dorata.

Continue reading

Frittelle di Piacenza (o sgonfietti – Emilia Romagna)

E’ un dolce tipico di Piacenza di cui esiste una infinità di ricette con varianti da famiglia a famiglia, e si preparano a carnevale.

Ingredienti:
2 hg di farina
40 g di burro
4 hg di acqua
sale
scorza di limone
4 uova
2 rossi d’uovo

Preparazione:
Fate bollire l’acqua con il burro e il sale, aggiungete la farina, mescolate e fate cuocere per 10 minuti circa.
Togliete dal fuoco e – sempre rimescolando – lasciate raffreddare. Aggiungete un pezzo di scorza di limone, il rosso di un uovo e rimescolate sino a che sia perfettamente assorbito: aggiungete la chiara di un uovo montata a neve e così di seguito fino ad avere aggiunto tutte le quattro uova; finite con i due rossi d’uovo. Se avrete lavorato bene il composto, esso si presenterà come una crema untuosa. Fate friggere a cucchiaiate in abbondante strutto; ponete le frittelle su carta porosa e spolverizzate con zucchero a velo.

Continue reading

Zuppa inglese (Emilia Romagna)

La zuppa inglese è un dolce al cucchiaio, un dolce antico, che appare nella cucina Bolognese già nell’800.
E’ un dolce dalle varianti pressoché infinite: chi segue la sua versione più moderna usa non solo la crema pasticcera, ma anche quella al cioccolato, contribuendo così non solo al gusto, ma anche alla presentazione molto colorata di questo dolce casalingo. In diverse ricette compare la marmellata di albicocche, o altre composte di frutta. Altre integrano la preparazione con il caffè, avvicinandola al suo parente prossimo, il Tiramisù. Alcuni, infine, aggiungono una nota di cannella.

Ingredienti:
4 uova, 4 cucchiai di farina, 4 cucchiai di zucchero, 50g di cacao in polvere, 1/2 lt. di latte, una scorza di 1/2 limone, savoiardi, liquore Alchermes (e/o Rosolio).

Preparazione:
Prendete una scodella e mescolare per dieci minuti i tuorli, lo zucchero, la farina, il latte e la scorza di limone.
Rovesciare il composto in un tegame e riscaldare il tutto a fuoco lento.
Continuare a mescolare (possibilmente sempre in un senso) per evitare che si attacchi tutto al fondo.
Appena diventa densa, togliete la crema dal fuoco e mettetela in due contenitori, in parti uguali.In uno dei due aggiungete il cacao e mescolare fino ad omogeneita’.
prendere i savoiardi e intingerli bene in uno dei due liquori.disporli sul fondo di una terrina o in alternativa, a delle coppette da dessert trasparenti per creare pratiche porzioni monodose.
alternare strati delle due creme a strati di savoiardi fino ad esaurimento. L’ultimo strato di guarnitura è al cioccolato;
lasciare riposare, quindi mettere in frigo e servire freddo.

Continue reading

Proudly powered by WordPress